R&D

ATTIVITÀ DI RICERCA DEL TEAM DI IVM

Esperienze pregresse di attività di ricerca nell’ambito della tematica del monitoraggio medianti reti di sensori accelerometrici riguardano i progetti di ricerca:

  • LEW Landslide Early Warning verifica importanza nazionale, PONR&C2010, PON 01503; periodo: 10/2011-09/2014, per l’integrazione di una WSN inclinometrica per l’Early Warning su infrastrutture autostradali (capofila Autostrade)
  • SICURFER, Tecnologie per la sicurezza ferroviaria PONR&C2010, PON00142; periodo 01/2012-05/2015, per lo sviluppo di una WSN inclinotensiometrica per l’early warning da evento franoso che interessa infrastrutture da trasporto ferroviario;
  • STRIT (Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto) finanziato nell’ambito PON 2007-2013 in partnership con centri di ricerca (AMRA e EUCENTRE), università (Università Federico II di Napoli e Università della Calabria);
  • Provaci (Tecnologie per la PROtezione sismica e la VAlorizzazione di Complessi di Interesse culturale) finanziato nell’ambito PON 2007-2013 in partnership con l’Università Federico II di Napoli e coordinato dal consorzio TRE;
  • Remoam, REti di sensori per il Monitoraggio dei rischi AMbientali. “POR Campania 2000/2006 Misura 3.17, Bando per la concessione degli aiuti alle PMI in attuazione dell’Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell ‘Informazione. Progetto Metadistretto del settore ICT “; periodo 08/2008-07/2010, per lo sviluppo di una WSN inclino metrica di monitoraggio di rilievi franosi per la generazione di allarmi (capofila STRAGO);
  • SIMURAI Strumenti Integrati per il MUlti Risk Assessment territoriale in ambienti urbani antropizzatI – nell’ambito FAR D.M. 593/2000 – coordinato dal Consorzio TRE;
  • SIT_MEW Sistema Integrato di Telecomunicazioni a larga banda per la gestione del territorio e delle emergenze in caso di calamità naturali comprensivo di Metodologie di Early Warning – finanziato dal MIUR nell’ambito dei Grandi Progetti Strategici (GPS);
  • TELLUS STABILITA Sperimentazione di prodotti e tecniche innovative e sviluppo di nuove metodologie per la protezione dell’ambiente costruito civile dal danno legato a sollecitazioni dinamiche ambientali e in particolare sismiche – finanziato dal MIUR;
  • SIMMI Studio e sviluppo di un Sistema Integrato di supporto al Monitoraggio ed alla Manutenzione di Infrastrutture ferroviarie –- finanziato dal MIUR;

ATTIVITÀ DI RICERCA ED INNOVAZIONE IN SVOLGIMENTO

IVM è membro di un consorzio denominato CTIF costituito da PMI campane ad alto contenuto tecnologico che operano nel settore ferroviario fornendo servizi/prodotti/soluzioni. Il consorzio CTIF è membro del Distretto Tecnologico per i Trasporti della Campania DATTILO (http://regione.campania.it/it/tematiche/distretti-tecnologici/dattilo-distretto-alta-tecnologia-trasporti-e-logistica?page=1 (PON R&C2007-2014), in cui convergono PMI come grande industria, centri di ricerca ed università con lo scopo di 1) svolgere progetti di ricerca industriale per lo sviluppo di prodotti innovativi e per l’innalzamento del livello di competitività della regione Campania e 2) promuovere azioni di disseminazione e sfruttamento dei risultati di ricerca and di internazionalizzazione delle imprese. IVM è attualmente impegnata come partner di ricerca in due progetti DATTILO (http://www.smau.it/napoli13/partners/dattilo/):

  • Nembo – sistemi iNnovativi “EMBedded” caratterizzati da elevata efficienza per applicazioni ferrOviarie – IVM sviluppa un sistema accelerometrico MEMS per odometria ferroviaria, in collaborazione con Ansaldo STS, RFI, e altre PMI.
  • Modista – MOnitoraggio e DIagnostica preventiva da remoto di infrastrutture e flotte di veicoli per innalzare i livelli di disponibilità, efficienza e sicurezza dei siSTemi ferroviAri – IVM implementa un Wireless Sensor Network per il monitoraggio e la diagnostica di ponti e viadotti ferroviari in combinazione con tecniche di osservazione satellitare.

Ancora nell’ambito del consorzio CTIF, IVM partecipa alla creazione della piattaforma ferroviaria italiana coordinata da ASSIFER / Anie, Associazione Italiana di industrie nel settore ferroviario, per la partecipazione al progetto strategico europeo Shift2Rail (http://assifer.anie.com/special-projects/#.VIz5Bvl5OSp) nel settore ferroviario, promosso dalla Commissione Europea, che prevede finanziamento per oltre un miliardo di euro su un periodo di 6/7 anni.

IVM è anche capofila di un progetto di innovazione finanziato dalla regione Campania dal titolo:

  • Morfeo – MonitORaggio Frane per la gestionE del rischiO – Industrializzazione di un prototipo di ricerca di sistema inclino tensiometrico a tecnologia MEMS accoppiato al brevetto italiano di proprietà di IVM (N 0001393752 del 08/05/12 “Sistema e metodo per il monitoraggio di aree a rischio frana”

Il progetto si colloca nell’ambito del programma di innovazione per il trasferimento cooperativo e tecnologico e di prima industrializzazione per aziende innovative ad alto potenziale. Lo scopo del progetto Morfeo è lo sviluppo a livello di prodotto industriale di un prototipo di ricerca di sistema inclino tensiometrico basato su tecnologia MEMS, in collaborazione con l’Università degli studi di Napoli “Federico II” per gli aspetti geotecnici e col consorzio TRE (Tecnologie per il Recupero Edilizio) per gli aspetti di management. Il progetto punta a valorizzare il brevetto italiano di proprietà di IVM (N 0001393752 del 08/05/12 “Sistema e metodo per il monitoraggio di aree a rischio frana”, inventore Giovanni Mannara) il cui sistema è stato già oggetto di un processo di ottimizzazione in un precedente progetto di ricerca industriale (PONRC2010 Sicurfer PON00142)
IVM ha realizzato il sistema di monitoraggio vibrazionale per la metropolitana di Roma (metro A) basato su accelerometri a tecnologia MEMS.